Chiama subito! 0883 348027

Implantologia con poco osso: progettazione in 3D per un nuovo sorriso!

Implantologia con poco osso? Oggi è possibile grazie alla rivoluzione della TC Cone Beam e dell’implantologia computer guidata. Due soluzioni innovative che ci consentono di intervenire con estrema precisione e affidabilità, e senza dover rigenerare l’osso. Ma come è possibile?

Implantologia con poco osso: si può oppure no?

Si può eseguire un intervento di implantologia con poco osso?”, “Perché il mio dentista mi ha detto che non posso mettere gli impianti?

Queste sono solo alcune domande che spesso i nostri pazienti ci pongono dopo essersi affidati a diagnosi sbagliate o non del tutto veritiere.

È vero, esistono situazioni in cui non c’è abbastanza osso per mettere gli impianti dentali, ma le nuove tecnologie sempre più all’avanguardia, precise e affidabili, come la TC Cone Beam, consentono di intervenire anche in condizioni estreme. Di cosa si tratta?

 

Implantologia con poco osso: la rivoluzione del 3D

Per verificare la presenza o meno dell’osso mandibolare sufficiente per mettere gli impianti, non basta visitare il paziente né tantomeno effettuare una radiografia panoramica bidimensionale, ma è necessario eseguire una radiografia 3D: la TC Cone Beam.

 

Cos’è la TC Cone Beam?

La TC Cone Beam è una moderna tecnica radiologica che fornisce immagini tridimensionali e di elevata qualità di denti, gengive e ossa mandibolari. In particolare, offre informazioni dettagliate su altezza, spessore e densità ossea per l’inserimento degli impianti.

Solo attraverso la TC Cone Beam l’odontoiatra potrà valutare lo stato osseo del paziente e decidere se mettere o meno gli impianti. Questo perché la radiografia bidimensionale molto spesso falsa il risultato.

 

TC Cone Beam: quanto dura?

Pochi secondi e permette al paziente di eseguire l’esame stando comodamente seduto o anche in piedi. A seconda delle informazioni ricevute dalla diagnosi, il tempo varia dai 10 ai 20 secondi.

 

TC Cone Beam: è dolorosa?

Assolutamente no! Il paziente non avvertirà alcun dolore o sensazione di calore.

Dobbiamo aggiungere che l’immagine 3D della TC Cone Beam, unita all’implantologia computer guidata, ci consente di mettere gli impianti in posizioni che a mano libera risulterebbe difficile, e ci permette in gran parte dei casi di evitare di dover rigenerare l’osso.

 

L’implantologia computer guidata vanta anche:

  • tempi più ridotti per l’intervento, il che si traduce in un minor numero di sedute e in costi più accessibili
  • denti fissi fin da subito nel caso di impianti a carico immediato
  • sintomi post-operatori notevolmente ridotti perché in gran parte dei casi non è necessario effettuare tagli, incisioni e punti di sutura
  • maggiore precisione e sicurezza nei risultati.

 

Se anche tu desideri riacquistare quel sorriso splendente come quello di un tempo, affidati a noi e all’implantologia computer guidata. Insieme troveremo la soluzione più adatta alle tue necessità!

Per maggiori info clicca qui: www.implantologiadentalebarletta.it